Batteria moto e scooter: arriva la nuova normativa, fate molta attenzione

Dal 1 Febbraio 2021 tutte le batterie moto dovranno essere riempite dal rivenditore prima di essere vendute al consumatore privato. Vietato anche solo averle se con acido a parte, se non si dispone di una licenza valida

Scritto da Fabio Caliendo - Mar, 12/01/2021 - 08:30

Chi di voi non ha mai dovuto cambiare la propria batteria moto o scooter. E' ormai cosa comune acquistarla in un negozio o soprattutto via web e poi cambiarsela da soli. Le cose, sono cambiate, poiché le nuove modifiche alla legislazione dell'UE indicano che dal 1 Febbraio 2021 sarà illegale per un privato acquistare una batteria per moto che viene fornita con un acid pack separato senza detenere una licenza valida. Una mossa, quella dell'UE, per salvaguarare l'ambiente e la nostra sicurezza, poiché si parla di acido solforico, non certo acqua minerale. Un "passaggio" che avrà effetti di vasta portata, sia per i rivenditori di batterie motociclistiche che per i consumatori finali.

La nuova legislazione

Il "colpevole"? L'acido solforico, che è stato riclassificato come sostanza regolamentata. A partire dal 1 Febbraio 2021, i privati che desiderano acquisire, possedere o utilizzare acido solforico superiore a una concentrazione del 15% avranno bisogno di una speciale licenza per farlo. Ciò significa che sarà un reato acquistare o possedere una batteria moto non riempita con un acid pack separato senza una licenza valida, poiché l'elettrolita contiene acido solforico superiore al 15% di concentrazione. Del resto, parliamo pure sempre di un precursore esplosivo, ergo, sostanza chimica che può essere utilizzate nella fabbricazione illecita di esplosivi.

Batterie con acid pack "quasi" vietate

Come già accennato, le nuove normative interessano tutte le batterie in cui l'acido viene fornito in un acid pack separato insieme alla batteria stessa. La normativa/divieto, include anche le bottiglie di elettrolita separate dalle batterie. Chiaramente, la licenza non è necessaria per le batterie sigillate in fabbrica che vengono fornite con l'acido già all'interno. Distributori, grossisti, rivenditori e meccanici dovranno dunque assicurarsi che si rispetti questa nuova normativa. Inutile entrare nello specifico per le transazioni business-to-business, ma da business-to-cunsumer, vale la pena spendere due parole.

Transazioni business-to-consumer

Abbiamo capito che dal 1 Febbraio 2021 sarà reato fornire batterie non riempita ai privati senza una licenza valida. Difficilmente i consumatori possederanno una licenza per l'acquisto di una batteria per motocicli. Pertanto, i rivenditori dovranno riempire le batterie e caricarle come consigliato nel libretto di istruzioni per garantire la massima durata di servizio e prevenire guasti prematuri. Le sanzioni per il possesso senza licenza, la fornitura di sostanze limitate senza verificare che il consumatore privato abbia una licenza valida può essere severa e variare da ogni paese dell'UE, da una multa anche a una pena detentiva. Non sarà poi possibile avere in casa, garage o che sia, dell'acido solforico con concentrazioni superiori al 15% senza licenza.

This page might use cookies if your analytics vendor requires them.
Leggi l'articolo completo